logo Associazione Culturale Occidens
 

Iscrizione newsletter
 
 
 





logo Il Domenicale

logo Corrispondenza Romana

logo rivista Tempi

logo Meeting Rimini

logo Fondazione Liberal

logo Portale delle Libertà


Incontri

GRANDE SUCCESSO PER IL RITORNO A LUCCA DI MAGDI CRISTIANO ALLAM

Tutto esaurito a Palazzo Pretorio per l'incontro su Europa, radici cristiane e Islam

Grande successo, venerdì 22 Gennaio, per l'incontro - evento organizzato dall'Associazione culturale Occidens, in collaborazione con il Rotary Club International, sezione di Lucca, che ha visto la gradita presenza in un Palazzo Pretorio gremito in ogni ordine di posto (diverse centinaia le persone presenti, tra cui le massime autorità politiche cittadine, sindaco Mauro Favilla in testa) del giornalista, scrittore ed eurodeputato Magdi Cristiano Allam, intervenuto sul tema "Europa, radici cristiane e Islam". Dopo i saluti iniziali dei rispettivi presidenti delle due associazioni organizzatrici, Alessandro Gabriele (Occidens) e Massimo Cardella (Rotary), e quello del sindaco Favilla stesso, Allam ha tracciato una lunga, interessante e approfondita panoramica sull'attuale situazione culturale e religiosa della nostra civiltà, rimarcandone il preoccupante regresso di fronte a una costante perdita di valori e di attaccamento alle proprie radici, che sta comportando, al contrario, l'incedere inesorabile di altre culture e religioni come quella, appunto, islamica. Secondo Allam tutto ciò deriva dal fatto che la società occidentale non sa più volersi bene, citando come esempio il fatto che sappiamo essere bravissimi a difenderci, quando si tocca la nostra sfera personale, ma al tempo lassisti e rinunciatari, quando l'oggetto del contendere è il bene comune del nostro Paese. In particolare, l'eurodeputato non ha lesinato critiche alla condotta politica della Comunità Europea, citando naturalmente la ormai celebre sentenza che impone la rimozione del crocefisso dagli edifici pubblici, nè ad alcune recenti iniziative politiche italiane che, in maniera trasversale, vorrebbero esportate l'insegnamento della religione musulmana nelle scuole nazionali. Al termine del suo intervento, molto applaudito, Allam ha poi risposto alle domande del pubblico. Grande soddisfazione per l'esito dell'incontro esprime il presidente di Occidens Alessandro Gabriele: "Il folto e qualificato pubblico di oggi - afferma - ci conferma quanto certe tematiche siano sentite dai cittadini. Ringrazio l'amico fraterno Allam per averci portato di nuovo la sua autorevole testimonianza. E' grazie a persone come lui che l'Occidente può nutrire ancora speranze. Oltre a lui, ovviamente, ringrazio anche il presidente del Rotary Club di Lucca, ingegner Massimo Cardella, che ha reso possibile con la sua collaborazione la realizzazione dell'evento. Da parte nostra, con grande volontà portiamo avanti la nostra piccola battaglia, convinti del fatto che molto si possa fare per la salvaguardia delle nostre radici e della nostra cultura".

 

TEATRO DI VERZURA

Borgo a Mozzano (LU)

VENERDI' 14 AGOSTO 2009 ore 21,15


EUROPA CRISTIANA LIBERA

Grande successo, venerdì 14 agosto, per l'evento tenutosi a Borgo a Mozzano (LU) nell'ambito della rassegna "Il Teatro di Verzura", che ha visto la presenza sul palco del noto giornalista ed eurodeputato Magdi Cristiano Allam, in compagnia del presidente della nostra Associazione Alessandro Gabriele. L'incontro, condotto da Gianna Maria Farnocchia dell'Associazione Leonardo, è stato moderato dal caposervizio della redazione di Lucca del quotidiano "La Nazione", Remo Santini. La serata si è aperta con il saluto del presidente Gabriele, il quale ha ricordato il percorso portato avanti da "Occidens" dal 2007: un percorso lungo e affascinante, in difesa dei valori cristiani e di quelli della nostra civiltà, che ha raccolto consensi e apprezzamento in ogni parte d'Italia, tanto che oggi il nostro sito vede registrate persone di ben 64 diverse province della Penisola. Un percorso, dicevamo, attento ai temi dei giovani e del bullismo ad essi collegato, della difesa delle famiglie tradizionali, dei tanti problemi legati all'immigrazione indiscriminata e senza freni, e che, come dimostrato venerdì 14, presenta molti e interessanti punti di contatto con i profondi concetti portati avanti da Magdi Cristiano Allam, con il quale la nostra associazione ha instaurato da lungo tempo un rapporto di grande stima e sincera amicizia. Allam, giunto a Borgo a Mozzano per parlare del suo ultimo libro "Europa Cristiana Libera", ha poi disquisito sulla profonda crisi etica attraversata dalla cultura occidentale, punto sottoscritto in pieno dal presidente Gabriele, e dell'avanzare inesorabile dell'Islam di fronte al lassismo della nostra civiltà. L'illustra ospite ha poi avuto parole di grande apprezzamento nei confronti di Papa Benedetto XVI°, da cui, nella Pasqua 2008, ha ricevuto il battesimo, mentre non sono mancate le critiche nei confronti del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, per l'atteggiamento di "pericolosa apertura" nei confronti dell'Iran, il cui unico, vero obiettivo è la distruzione dello Stato di Israele.
 

Un pubblico attento e competente ha preso parte, venerdì scorso, 20 Giugno, al nuovo, atteso appuntamento culturale organizzato dall’associazione Occidens. Gradita e autorevole ospite della serata, svoltasi all’interno di Palazzo Pretorio, è stata Emilia Guarnieri, presidente dell’importantissimo evento nazionale del “Meeting per l’Amicizia tra i Popoli”, la grande kermesse di carattere internazionale che si svolge ogni anno, nell’ultima settimana d’agosto, a Rimini.

Nel corso della serata il presidente di Occidens Alessandro Gabriele, nel sottolineare l’importante e costante crescita compiuta dall’Associazione nel suo primo anno di vita, ha evidenziato i punti di contatto tra i due movimenti, che vanno dalla difesa della famiglia, come caposaldo imprescindibile della nostra società, alla difesa della vita sin dal suo concepimento, alla valorizzazione del singolo individuo ed al concetto di integrazione. Il presidente Gabriele ha anche annunciato l’avvio di una collaborazione stabile con il “Meeting” che, d’ora in poi, sarà a Lucca almeno una volta all’anno per presentare il proprio calendario di iniziative.

La professoressa Guarnieri, ha spiegato i contenuti dell’edizione 2008, prevista dal 24 al 30 agosto prossimi e incentrata sul tema “O protagonisti o nessuno”. In sostanza, ha illustrato il presidente del “Meeting” riprendendo le parole di don Luigi Giussani, si tratta di una riflessione sul concetto di persona come protagonista, non per la ricerca a tutti i costi di un successo effimero, ma per il suo volto che è, in tutta la storia, unico e irripetibile.

Durante la manifestazione riminese, sono previsti numerosi dibattiti e testimonianze che illustreranno nel dettaglio la dimensione di questo tipo di uomo che, sempre secondo la professoressa Guarnieri, è l’unica e possibile rivoluzione per il nostro tempo.
 



Un bagno di folla, formato da oltre mille persone, che dicono no alla perdita dei valori etici, religiosi e morali del mondo occidentale. E’ questo lo scenario che si è presentato, domenica 30 Marzo al Centro Congressi del Principe di Piemonte di Viareggio (LU), dinnanzi al giornalista – scrittore Magdi Cristiano Allam e al Senatore ed ex Presidente del Senato Marcello Pera, relatori d’eccezione del nuovo appuntamento culturale organizzato dalla nostra Associazione. Tantissimi gli applausi per i due ospiti, intervenuti sul tema “Immigrazione, integrazione e sicurezza”. A introdurre la giornata, a sua volta tra molti applausi, il presidente di "Occidens", Alessandro Gabriele, che ha ricordato le profonde motivazioni di un percorso che, partito dalla città di Lucca, sta esportando le proprie idee in tutta Italia contro il laicismo e il relativismo, e la pretesa che tutte le culture siano uguali tra loro. Un evento per certi versi “storico”, quello tenutosi nella cittadina simbolo della Versilia, trattandosi della prima uscita pubblica del dottor Allam, dopo aver ricevuto da Papa Benedetto XVI il battesimo cristiano. Temi scottanti, quelli affrontati durante il convegno, con il vicedirettore del Corriere della Sera che ha lanciato l’allarme contro la manipolazione degli immigrati islamici che avviene nelle moschee italiane; contro la missione militare in Libano, che non ferma il riarmo di Hezbollah; contro uno Stato che non fa nulla per favorire l’integrazione degli immigrati. I due relatori hanno mostrato molta sintonia sui temi affrontati, legati entrambi alla lezione del Papa sui valori comuni dell’Occidente. L’ex Presidente del Senato, dal canto suo, ha rigettato i fallimenti dei modelli d’integrazione della Gran Bretagna, dove gli islamici vorrebbero l’introduzione della Sharia, o della Francia, dove il risultato è stato la rivolta dei ghetti nelle banlieues. “Il nostro compito è sconfiggere il laicismo — ha detto —. Dobbiamo dire no a chi vorrebbe confinare la religione cristiana nella sfera privata. No all’eutanasia, all’eugenetica, alla sperimentazione sugli embrioni e al matrimonio omosessuale. E’ errato pretendere di tenere le questioni bioetiche fuori dalla campagna elettorale perché, se vincono il laicismo e il relativismo, allora perdiamo i principi delle nostre tradizioni”.

I VIDEO DELLA SERATA

Occidens, ha avuto l’onore di ospitare, domenica 30 Marzo, il dottor Magdi Allam, nel corso di un evento a Viareggio (LU). Il Vice Direttore del Corriere della Sera, sabato 22 marzo scorso, ha scelto di convertirsi al cattolicesimo, ricevendo direttamente dalle mani del Santo Padre Benedetto XVI, i Sacramenti del Battesimo, della Cresima e della Comunione. Una scelta importante e radicale, per un uomo, costretto da tempo a vivere sotto scorta per le minacce ricevute da alcune frange estremiste del mondo islamico a causa della sua ferma posizione contro ogni forma di violenza a favore del dialogo e della tolleranza.
Vi invitiamo a leggere questa lettera che, Magdi CRISTIANO Allam, scrive al suo direttore Paolo Mieli.
E’ per tutti noi una lettura importante, che ci aiuta a comprendere la decisione di un uomo forte e determinato e che ci aiuta a comprendere ancor di più la persona che abbiamo avuto modo di apprezzare durante quest'ultimo evento di OCCIDENS.

(testo tratto integralmente dal sito www.magdiallam.it)



Caro Direttore,

Ciò che ti sto per riferire concerne una mia scelta di fede religiosa e di vita personale che non vuole in alcun modo coinvolgere il Corriere della Sera di cui mi onoro di far parte dal 2003 con la qualifica di vice-direttore ad personam. Ti scrivo pertanto da protagonista della vicenda come privato cittadino.
Ieri sera mi sono convertito alla religione cristiana cattolica, rinunciando alla mia precedente fede islamica. Ha così finalmente visto la luce, per grazia divina, il frutto sano e maturo di una lunga gestazione vissuta nella sofferenza e nella gioia, tra la profonda e intima riflessione e la consapevole e manifesta esternazione. Sono particolarmente grato a Sua Santità il Papa Benedetto XVI che mi ha impartito i sacramenti dell’iniziazione cristiana, Battesimo, Cresima e Eucarestia, nella Basilica di San Pietro nel corso della solenne celebrazione della Veglia Pasquale. E ho assunto il nome cristiano più semplice ed esplicito: “Cristiano”. Da ieri sera dunque mi chiamo Magdi Cristiano Allam.
Per me è il giorno più bello della vita. Acquisire il dono della fede cristiana nella ricorrenza della Risurrezione di Cristo per mano del Santo Padre è, per un credente, un privilegio ineguagliabile e un bene inestimabile.
(segue)
 

Un pubblico competente e numeroso, composto da circa seicento di persone, personalità di grandissimo spessore culturale, e a fare da contorno lo splendido scenario dell’auditorium di San Romano, a Lucca, gremito per l’occasione in ogni ordine di posto. Sono questi gli ingredienti che hanno decretato, sabato 13 ottobre, lo straordinario successo dell’incontro sul tema “La sana laicità e il Cristianesimo”, organizzato dall’Associazione culturale Occidens. Illustri e graditi relatori sono stati Monsignor Rino Fisichella, Vescovo Ausiliare di Roma, rettore della Pontificia Università Lateranense e stretto collaboratore di Monsignor Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana., e il Presidente Senatore della Repubblica Marcello Pera, presidente onorario dell’Associazione stessa. Positivi e incoraggianti sono i segnali giunti ancora una volta dalla gente, giunta appositamente a Lucca anche da fuori provincia e fuori regione, a dimostrazione di una volontà forte e diffusa di resistere con decisione agli attacchi che la cultura occidentale e i suoi principi morali e religiosi sono costretti a subire ogni giorno da più parti. E adesso? Noi riprendiamo da qua, da questo nuovo punto che non è di arrivo ma di partenza, supportati dai numeri e dagli incoraggiamento dei tantissimi cittadini che chiedono alla nostra associazione di andare avanti e di farsi portavoce delle loro preoccupazioni. Occidens è una realtà in crescita ed è su questo cammino che intende proseguire, convinta di essere sulla strada giusta, sia pure una strada lunga e tortuosa.

I VIDEO DELLA SERATA
 

 
Video della serata del 18 Maggio 2007 relativi agli interventi del Presidente Alessandro Gabriele, del Presidente Senatore Marcello Pera - Presidente Onorario di Occidens e del Dott. Magdi Allam - Socio Onorario di Occidens.

pulsante L'Occidente
Noi siamo impegnati a riaffermare il valore della civiltà occidentale come fonte di princìpi universali e irrinunciabili, contrastando, in nome di una comune tradizione storica e culturale, ogni tentativo di costruire un'Europa alternativa o contrapposta agli Stati Uniti.
pulsante l'Europa
Siamo impegnati a rifondare un nuovo europeismo che ritrovi nell'ispirazione dei padri fondatori dell'unità europea la sua vera identità e la forza di parlare al cuore dei suoi cittadini.
pulsante La famiglia
Siamo impegnati ad affermare il valore della famiglia quale società naturale fondata sul matrimonio, da tenere protetta e distinta da qualsiasi altra forma di unione o legame.
pulsante L'integrazione
Siamo impegnati a promuovere l'integrazione degli immigrati in nome della condivisione dei valori e dei princìpi della nostra Costituzione, senza più accettare che il diritto delle comunità prevalga su quello degli individui che le compongono.
pulsante La vita
Siamo impegnati a sostenere il diritto alla vita, dal concepimento alla morte naturale, a considerare il nascituro come "qualcuno", titolare di diritti che devono essere bilanciati con altri, e mai come "qualcosa" facilmente sacrificabile per fini diversi.
pulsante La libertà
Siamo impegnati a diffondere la libertà e la democrazia quali valori universali validi ovunque, tanto in Occidente quanto in Oriente, a Nord come a Sud. Non è al prezzo della schiavitù di molti che possono vivere i privilegi di pochi.
pulsante La religione
Siamo impegnati a riconfermare la distinzione fra Stato e Chiesa, senza cedere al tentativo laicista di relegare la dimensione religiosa solamente nella sfera del privato.

pulsante La sicurezza
Siamo impegnati a fronteggiare ovunque il terrorismo, considerandolo come un crimine contro l'umanità, a privarlo di ogni giustificazione o sostegno, a isolare tutte le organizzazioni che attentano alla vita dei civili, a contrastare ogni predicatore di odio. Siamo impegnati a fornire pieno sostegno ai soldati e alle forze dell'ordine che tutelano la nostra sicurezza, sul fronte interno così come all'estero.



 

OCCIDENS - periodico di cultura, politica, società - Reg. Tribunale di Lucca n° 902 del 26/08/2009 - Direttore Responsabile: Mauro Giovanni Celli

OCCIDENTE
| EUROPA | FAMIGLIA | INTEGRAZIONE | VITA | LIBERTA' | RELIGIONE | SICUREZZA
Associazione | Statuto | Come associarsi | Rassegna stampa | Contatti | Attività | Registrati al sito | Si sono già registrati | Forum | Incontri | Iniziative editoriali | Links | Video

ASSOCIAZIONE CULTURALE OCCIDENS - Cod. Fisc. 92040390467

Woolrich Parka Outlet Woolrich Parka Outlet Woolrich Uomo Outlet Woolrich Outlet christian louboutin pas cher Louboutin Pas Cher nike free run Louboutin Pas Cher Woolrich Outlet Woolrich Parka Outlet Woolrich Outlet Woolrich Outlet Online