logo Associazione Culturale Occidens
 

Iscrizione newsletter
 
 
 





logo Il Domenicale

logo Corrispondenza Romana

logo rivista Tempi

logo Meeting Rimini

logo Fondazione Liberal

logo Portale delle Libertà


C’E’ LA DECADENZA MORALE ALLA BASE DELLA VIOLENZA CONTRO LA PERSONA

Nonostante le difficoltà, la famiglia e la scuola sono il fondamento per una rinascita culturale sul senso e sul valore della vita
di Isabella Elli
Non si può che rimanere sconvolti di fronte agli episodi di violenza – soprattutto di abusi sessuali - perpetrati a danno di giovani donne, spesso da giovanissimi ragazzi. Si tratta di fatti gravissimi di disprezzo della vita umana e per giunta con motivazioni abiette.
Tale violenza contro la persona, contro il più debole, è inaccettabile poiché atto vile posto in essere, in questi recenti episodi, da giovani privi di valori paragonabili a fiere, a bestie feroci, e che umilia moralmente chi la subisce. Ancor più quando è posta in essere dal branco, offendendo la dignità della vittima, poiché quel che resta nella memoria è il senso dello squallore subito, della ripugnanza.
E’ comunque certo che la sola repressione, seppur necessaria, è inefficace.
Alla base di tutto questo c’è una evidente decadenza morale, unita ad un’emergenza educativa, ad un mancanza di prospettive e ad un vero e proprio delirio tecnologico (grazie a internet, videofonini e chat si può fare qualsiasi cosa, come spacciarsi per altri o riprendere e diffondere ogni scena senza alcun senso critico).
Tale vuoto di valori si è, soprattutto, manifestato in due ambienti fondamentali per la formazione e la crescita dei ragazzi: la famiglia e la scuola.
Educare non è mai stato facile ma oggi sembra diventare sempre più difficile.
Oggi ogni opera educativa sembra diventare sempre più ardua e precaria. Sta accadendo una cosa che non era mai accaduta prima: è in crisi la capacità di una generazione di adulti di formare i propri figli. Ci si chiede: educare si deve, ma si può?
Non pochi genitori e insegnanti sono tentati di rinunciare al proprio compito, e non riescono più nemmeno a comprendere quale sia, veramente, l’opera a loro affidata.
E’ indispensabile, invece, riprendere, soprattutto in questi due ambiti, con determinazione una illuminata, lungimirante opera educativa, per trasmettere valori fondamentali, quali il rispetto, la gratitudine, la solidarietà, l’amicizia, la fedeltà, la sincerità, il senso di responsabilità, ora assai affievoliti nella società per gli effetti di una cultura relativista.
Si tratta di una sfida irrinunciabile per la quale è in gioco la capacità di resistenza delle fondamenta della nostra società. Non possiamo voltarci da un’altra parte.
 
Segnala ad un amico
COMMENTI
4-3-2009 • ROBERTO AIELLO
Sono sicuramente daccordo sul fatto che la decadenza morale sia originata innanzitutto da una mancanza di educazione al senso del valore di ogni vita umana. E' vero che la famiglia e la scuola hanno abdicato al loro compito educativo (le dichiarazioni di tante mamme felici di essere diventate "amici" dei figli è un pessimo esempio in questo senso) ma mi permetterei di aggiungere un'altra "agenzia" che fino a non molto tempo fa contribuiva non poco alla crescita umana dei giovani: la Chiesa. Attorno alle parrocchie era un fiorire di opere che coinvolgevano decine di giovani educati innanzitutto alla responsabilità personale e ad uno sguardo sulla vita sicuramente positivo e perciò riguardoso. Oggi, purtroppo, attorno a tantissime parrocchie c'è il deserto. Preferisco non commentare perchè succede questo altrimenti dovrei parlare.....dei parroci. Buon lavoro.
 
 
pulsante L'Occidente
Noi siamo impegnati a riaffermare il valore della civiltà occidentale come fonte di princìpi universali e irrinunciabili, contrastando, in nome di una comune tradizione storica e culturale, ogni tentativo di costruire un'Europa alternativa o contrapposta agli Stati Uniti.
pulsante l'Europa
Siamo impegnati a rifondare un nuovo europeismo che ritrovi nell'ispirazione dei padri fondatori dell'unità europea la sua vera identità e la forza di parlare al cuore dei suoi cittadini.
pulsante La famiglia
Siamo impegnati ad affermare il valore della famiglia quale società naturale fondata sul matrimonio, da tenere protetta e distinta da qualsiasi altra forma di unione o legame.
pulsante L'integrazione
Siamo impegnati a promuovere l'integrazione degli immigrati in nome della condivisione dei valori e dei princìpi della nostra Costituzione, senza più accettare che il diritto delle comunità prevalga su quello degli individui che le compongono.
pulsante La vita
Siamo impegnati a sostenere il diritto alla vita, dal concepimento alla morte naturale, a considerare il nascituro come "qualcuno", titolare di diritti che devono essere bilanciati con altri, e mai come "qualcosa" facilmente sacrificabile per fini diversi.
pulsante La libertà
Siamo impegnati a diffondere la libertà e la democrazia quali valori universali validi ovunque, tanto in Occidente quanto in Oriente, a Nord come a Sud. Non è al prezzo della schiavitù di molti che possono vivere i privilegi di pochi.
pulsante La religione
Siamo impegnati a riconfermare la distinzione fra Stato e Chiesa, senza cedere al tentativo laicista di relegare la dimensione religiosa solamente nella sfera del privato.

pulsante La sicurezza
Siamo impegnati a fronteggiare ovunque il terrorismo, considerandolo come un crimine contro l'umanità, a privarlo di ogni giustificazione o sostegno, a isolare tutte le organizzazioni che attentano alla vita dei civili, a contrastare ogni predicatore di odio. Siamo impegnati a fornire pieno sostegno ai soldati e alle forze dell'ordine che tutelano la nostra sicurezza, sul fronte interno così come all'estero.



 

OCCIDENS - periodico di cultura, politica, società - Reg. Tribunale di Lucca n° 902 del 26/08/2009 - Direttore Responsabile: Mauro Giovanni Celli

OCCIDENTE
| EUROPA | FAMIGLIA | INTEGRAZIONE | VITA | LIBERTA' | RELIGIONE | SICUREZZA
Associazione | Statuto | Come associarsi | Rassegna stampa | Contatti | Attività | Registrati al sito | Si sono già registrati | Forum | Incontri | Iniziative editoriali | Links | Video

ASSOCIAZIONE CULTURALE OCCIDENS - Cod. Fisc. 92040390467