logo Associazione Culturale Occidens
 

Iscrizione newsletter
 
 
 





logo Il Domenicale

logo Corrispondenza Romana

logo rivista Tempi

logo Meeting Rimini

logo Fondazione Liberal

logo Portale delle Libertà


BENEDETTO XVI E LA DOMENICA: "NON PUO' ESSERE SOLO WEEKEND"
Diecimila persone hanno partecipato alla messa celebrata nella cattedrale di Santo Stefano a Vienna - Monito del Papa: il giorno libero è necessario ma rischia di essere senz' anima
di Luigi Accattoli
(articolo tratto da "Il Corriere della Sera" - Settembre 2007)
Evitare che la domenica anneghi nel «fine settimana» e si riduca a «tempo vuoto». Recuperarne il significato antico di «giorno del Signore» e valorizzarne la caratteristica di «festa della creazione» che bene si lega alla sensibilità moderna per l' ecologia: è stato questo il messaggio centrale della terza giornata passata dal papa in Austria, esposto durante la celebrazione nel duomo di Santo Stefano, al centro di Vienna, poche ore prima di ripartire per Roma. La domenica, spiega papa Ratzinger, ricorda la «resurrezione» e «il mattino della creazione». «In un' epoca in cui - a causa dei nostri interventi umani - la creazione sembra esposta a molteplici pericoli, dovremmo accogliere coscientemente proprio anche questa dimensione della domenica». Quando è vissuta come «riposo che abbraccia tutti gli uomini» la domenica ci trasmette «qualcosa della libertà e dell' uguaglianza di tutte le creature di Dio». Alla messa sono presenti i rappresentanti della «Alleanza per la domenica», movimento che in Austria si batte - con la partecipazione dei sindacati - contro l' apertura domenicale dei negozi e contro i turni continuati di lavoro nei vari settori produttivi. «La domenica nelle nostre società occidentali - ha detto ancora il Papa - si è trasformata in un fine-settimana, in tempo libero». Il tempo libero è «bello e necessario», ma esso rischia di rivelarsi un tempo senz' anima: «Se non ha un centro interiore, da cui proviene un orientamento per l' insieme, finisce per essere tempo vuoto che non ci rinforza e ricrea». Il «centro» per i cristiani - conclude il Papa - dovrebbe essere fornito dalla «celebrazione eucaristica», da proporre «non come precetto ma come necessità interiore». Il Papa ha accennato alla «bellezza della liturgia» che a volte sembra «rendere presente sulla terra un pezzetto di cielo». Benedetto è contento di questa visita che si è svolta quasi tutta sotto la pioggia e con poche folle, rispetto a come siamo abituati in Italia. In diecimila ieri hanno partecipato alla messa dentro la cattedrale e fuori seguendo il rito davanti ai maxischermi. Il Papa conosce bene l' ambiente austriaco e la sua crisi religiosa, essendo nato nella bassa Baviera, poco oltre il confine. «Il vento oggi parla anche lui, ma ringraziamo che c' è almeno un po' di sole» ha detto a mezzogiorno, durante l' Angelus. Poco prima un gruppo di appartenenti al movimento di contestazione «Noi siamo Chiesa» aveva svolto una protesta silenziosa davanti al Duomo con cartelli che dicevano: «Benedetto ascolta il popolo della Chiesa». Secondo il loro portavoce, Hans Peter Hurka, quelli del Papa «sono stati discorsi intelligenti ma generici» ed è «mancato il dialogo con i fedeli». Nel pomeriggio gli ultimi due appuntamenti della visita papale: l' incontro con il mondo del volontariato e la visita ai monaci di Heiligenkreuz, il più antico monastero cistercense del mondo (fondato nel 1135 da Leopoldo III) che si trova a 30 chilometri da Vienna. Questo in Austria è stato il settimo viaggio internazionale di Papa Benedetto. Il prossimo appuntamento è con Napoli, il 21 ottobre.
 
Segnala ad un amico
COMMENTI
- - -
 
 
 
 
pulsante L'Occidente
Noi siamo impegnati a riaffermare il valore della civiltà occidentale come fonte di princìpi universali e irrinunciabili, contrastando, in nome di una comune tradizione storica e culturale, ogni tentativo di costruire un'Europa alternativa o contrapposta agli Stati Uniti.
pulsante l'Europa
Siamo impegnati a rifondare un nuovo europeismo che ritrovi nell'ispirazione dei padri fondatori dell'unità europea la sua vera identità e la forza di parlare al cuore dei suoi cittadini.
pulsante La famiglia
Siamo impegnati ad affermare il valore della famiglia quale società naturale fondata sul matrimonio, da tenere protetta e distinta da qualsiasi altra forma di unione o legame.
pulsante L'integrazione
Siamo impegnati a promuovere l'integrazione degli immigrati in nome della condivisione dei valori e dei princìpi della nostra Costituzione, senza più accettare che il diritto delle comunità prevalga su quello degli individui che le compongono.
pulsante La vita
Siamo impegnati a sostenere il diritto alla vita, dal concepimento alla morte naturale, a considerare il nascituro come "qualcuno", titolare di diritti che devono essere bilanciati con altri, e mai come "qualcosa" facilmente sacrificabile per fini diversi.
pulsante La libertà
Siamo impegnati a diffondere la libertà e la democrazia quali valori universali validi ovunque, tanto in Occidente quanto in Oriente, a Nord come a Sud. Non è al prezzo della schiavitù di molti che possono vivere i privilegi di pochi.
pulsante La religione
Siamo impegnati a riconfermare la distinzione fra Stato e Chiesa, senza cedere al tentativo laicista di relegare la dimensione religiosa solamente nella sfera del privato.

pulsante La sicurezza
Siamo impegnati a fronteggiare ovunque il terrorismo, considerandolo come un crimine contro l'umanità, a privarlo di ogni giustificazione o sostegno, a isolare tutte le organizzazioni che attentano alla vita dei civili, a contrastare ogni predicatore di odio. Siamo impegnati a fornire pieno sostegno ai soldati e alle forze dell'ordine che tutelano la nostra sicurezza, sul fronte interno così come all'estero.



 

OCCIDENS - periodico di cultura, politica, società - Reg. Tribunale di Lucca n° 902 del 26/08/2009 - Direttore Responsabile: Mauro Giovanni Celli

OCCIDENTE
| EUROPA | FAMIGLIA | INTEGRAZIONE | VITA | LIBERTA' | RELIGIONE | SICUREZZA
Associazione | Statuto | Come associarsi | Rassegna stampa | Contatti | Attività | Registrati al sito | Si sono già registrati | Forum | Incontri | Iniziative editoriali | Links | Video

ASSOCIAZIONE CULTURALE OCCIDENS - Cod. Fisc. 92040390467