logo Associazione Culturale Occidens
 

Iscrizione newsletter
 
 
 





logo Il Domenicale

logo Corrispondenza Romana

logo rivista Tempi

logo Meeting Rimini

logo Fondazione Liberal

logo Portale delle Libertà


“DISTRUTTO IL CROCEFISSO, UN ANNO DI LAVORI SOCIALMENTE UTILI”
Sanzione del consiglio di classe per lo studente di Rovigo autore dell’atto sacrilego
Quindici giorni di sospensione dalle lezioni, da scontare come servizio obbligatorio di volontariato all’interno di enti e associazioni accreditati come per esempio la Caritas o la Croce Rossa, durante il prossimo anno scolastico. E’ questa la pena comminata allo studente dell’istituto per geometri “Bernini” di Rovigo accanitosi contro un crocefisso appeso in aula, prima staccato e poi spaccato con un bastone. Il ragazzo, inoltre, dovrà ripagare il simbolo sacro. A prendere la decisione è stato il consiglio di classe all’unanimità, dopo che la questione aveva suscitato l’ira anche del ministro dell’istruzione Fioroni. Per ora, invece, nessuna sanzione ha colpito i compagni coinvolti. Il preside della scuola, Domenico Petrone, ha detto che rispetta in pieno la decisione presa, ma la vicenda resta in tutta la sua gravità, tanto che lo stesso ministro aveva invocato qualche giorno fa punizioni esemplari anche per il personale didattico e non, qualora fossero state accertate eventuali inadempienze sul piano della sorveglianza. La domanda è questa: se i carabinieri non fossero venuti in possesso (casualmente) del filmato del fatto, ripreso con i videofonini e poi finito su internet, sarebbe finito tutto in una bolla di sapone? E inoltre: di fronte a una tale assenza di valori e a una simile e gratuita mancanza di rispetto verso il simbolo sacro per eccellenza della religione cristiana, il ruolo educativo svolto dalle famiglie è stato impeccabile?
 
Segnala ad un amico
COMMENTI
- - -
 
 
 
 
pulsante L'Occidente
Noi siamo impegnati a riaffermare il valore della civiltà occidentale come fonte di princìpi universali e irrinunciabili, contrastando, in nome di una comune tradizione storica e culturale, ogni tentativo di costruire un'Europa alternativa o contrapposta agli Stati Uniti.
pulsante l'Europa
Siamo impegnati a rifondare un nuovo europeismo che ritrovi nell'ispirazione dei padri fondatori dell'unità europea la sua vera identità e la forza di parlare al cuore dei suoi cittadini.
pulsante La famiglia
Siamo impegnati ad affermare il valore della famiglia quale società naturale fondata sul matrimonio, da tenere protetta e distinta da qualsiasi altra forma di unione o legame.
pulsante L'integrazione
Siamo impegnati a promuovere l'integrazione degli immigrati in nome della condivisione dei valori e dei princìpi della nostra Costituzione, senza più accettare che il diritto delle comunità prevalga su quello degli individui che le compongono.
pulsante La vita
Siamo impegnati a sostenere il diritto alla vita, dal concepimento alla morte naturale, a considerare il nascituro come "qualcuno", titolare di diritti che devono essere bilanciati con altri, e mai come "qualcosa" facilmente sacrificabile per fini diversi.
pulsante La libertà
Siamo impegnati a diffondere la libertà e la democrazia quali valori universali validi ovunque, tanto in Occidente quanto in Oriente, a Nord come a Sud. Non è al prezzo della schiavitù di molti che possono vivere i privilegi di pochi.
pulsante La religione
Siamo impegnati a riconfermare la distinzione fra Stato e Chiesa, senza cedere al tentativo laicista di relegare la dimensione religiosa solamente nella sfera del privato.

pulsante La sicurezza
Siamo impegnati a fronteggiare ovunque il terrorismo, considerandolo come un crimine contro l'umanità, a privarlo di ogni giustificazione o sostegno, a isolare tutte le organizzazioni che attentano alla vita dei civili, a contrastare ogni predicatore di odio. Siamo impegnati a fornire pieno sostegno ai soldati e alle forze dell'ordine che tutelano la nostra sicurezza, sul fronte interno così come all'estero.



 

OCCIDENS - periodico di cultura, politica, società - Reg. Tribunale di Lucca n° 902 del 26/08/2009 - Direttore Responsabile: Mauro Giovanni Celli

OCCIDENTE
| EUROPA | FAMIGLIA | INTEGRAZIONE | VITA | LIBERTA' | RELIGIONE | SICUREZZA
Associazione | Statuto | Come associarsi | Rassegna stampa | Contatti | Attività | Registrati al sito | Si sono già registrati | Forum | Incontri | Iniziative editoriali | Links | Video

ASSOCIAZIONE CULTURALE OCCIDENS - Cod. Fisc. 92040390467